Una APP per Prospettive Sociali e Sanitarie

bannerAPPProspettive sociali e sanitarie è una rivista di settore storica: ha di recente compiuto 40 anni e da molto tempo ormai si è guadagnata sul campo la definizione di rivista “punto di riferimento” del sociale. Negli anni ha passato diverse fasi, tutte le fasi del nostro welfare, fino ad oggi, momento difficile in cui è ‘sponsor’ di “Costruiamo il welfare di domani“, seguendo la riforma possibile del welfare.

Negli anni PSS è cambiata graficamente, ha valorizzato il suo archivio inzialmente tramite un cd rom e poi mettendo i pdf online sul sito, ha aperto la porta a nuovi prodotti (I QUID ovvero i quaderni di Prospettive), sono cambiate le redazioni, è stato istituito il comitato scientifico.

Più di recente la rivista è diventata social proponendo questo blog, è sbarcata su Facebook, su Twitter (con il live twitting, in occasione del convegno di Settembre 2013: Costruiamo il welfare di domani). Ora è anche su Linkedin.

E, novità per il 2014, è diventata anche e-PSS, scaricabile da IOS e Google Play, con un pensiero rivolto seriamente al mercato che cambia, si riduce, a volte si restringe a tal punto che non paiono esserci spazi di sviluppo.

PSS è sempre stata una rivista spedita in abbonamento postale, o acquistabile in singolo numero presso la redazione o le librerie. E la platea di operatori dei servizi sociali, educativi, sanitari (e sociosanitari) ha perlopiù conosciuto PSS attraverso i propri enti di appartenza oppure grazie agli abbonamenti individuali. Negli anni si è creato un archivio enorme di articoli che raccontano di esperienze, servizi, progetti: pezzi di storia dei nostri servizi e del nostro welfare.

Con l’APP la rivista può essere acquistata in abbonamento (annuale o semestrale) e in singolo numero. Si preparano inoltre altre novità, perchè non è possibile stare troppo fermi in questa fase per cogliere al volo l’idea del mercato “virale”, o almeno tentare quella strada, senza perdere di vista il carattere scientifico della rivista, che è e resta una rivista di Fascia C.

Gli occhi rivolti alle tecnologie che si evolvono quindi, ma con la testa sempre concentrata sui lettori, sui professionisti in campo che ci seguono, ci leggono e che scrivono per noi. Per percorrere insieme questo difficile momento che il Welfare, e non solo, sta vivendo.