Archivi tag: formazione

I PSS lab: sperimentare un approccio ai social network con gli operatori del welfare

di Ariela Casartelli e Diletta Cicoletti *

psslabSi è tenuta la primavera scorsa la prima edizione dei PSS Lab, i laboratori di scrittura professionale proposti da Prospettive Sociali e Sanitarie.

Si tratta di laboratori sperimentali, avviati in collaborazione con la Scuola Irs di Aggiornamento e Formazione per il sociale, sul tema della documentazione del lavoro sociale e dell’utilizzo dei social network.
Il primo si è tenuto in primavera e il successo di questa prima esperienza ci ha stimolati a proporre una nuova edizione prevista per l’autunno. Continua a leggere

Summer School 2015 Management e ruoli di responsabilità nel welfare di domani

summerschoolAvete già pensato alle vostre vacanze estive? Avete pensato diverse volte durante l’anno di prendervi un momento di pausa per riflettere sul vostro lavoro, sul vostro ruolo professionale e confrontarvi con altri operatori di territori e contesti diversi?
La Scuola Irs di Formazione e Aggiornamento per il Sociale, quest’anno ha pensato di offrire una opportunità in più: una settimana di Summer School in Umbria presso il Vocabolo Belvedere a Passignano sul Trasimeno. Continua a leggere

Considerazioni sull’appropriatezza dei progetti individualizzati nell’area della disabilità

di Walter Fossati*

pennarelli-1In Lombardia, una parte degli educatori professionali che operano nei C.D.D. e nelle R.S.D. non possiedono il titolo abilitante.

L’Assessore regionale alla Famiglia, solidarietà e volontariato, Maria Cristina Cantù, con una propria comunicazione, in data 20 dicembre 2013, ha risposto alla interrogazione n. 2106, sottoscritta dai consiglieri regionali Borghetti, Carra, Gaffuri e Valmaggi (Gruppo Consigliare del Partito Democratico).
L’oggetto dell’interrogazione riguarda le “Figure professionali da adibire ai Centri Diurni con Disabilità grave –C.D.D. e alle altre unità d’offerta dell’area sociosanitaria”.
Il punto centrale dell’interrogazione è un fatto assai dibattuto ed è rappresentato dall’Educatore professionale; nel vigente ordinamento universitario, ci sono due classi di laurea, con indirizzo diversificato.
La classe di laurea L/SNT/2  della sanità e la classe 19 ad indirizzo socio-culturale.
Per evidenziare la differenza fra le due classi di laurea è indicativa la diversa inclusione delle discipline sanitarie nei rispettivi piani di studio. Continua a leggere