II Edizione del Premio IRS – CNOAS – PSS. Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio. Selezionati i Vincitori!

CWDsulterritorio_stelladi Francesca Susani*

Nel 2011, l’Istituto per la Ricerca Sociale, con la collaborazione di qualificati esperti, ha avviato un percorso di elaborazione e promozione di una riforma dell’attuale sistema di welfare, proseguito negli anni successivi nell’ambito di un progetto della Fondazione Cariplo e con il coinvolgimento e la collaborazione del Capp di Modena.

Nell’aprile del 2016 si è tenuto il terzo appuntamento di presentazione della ricerca con il convegno “Costruiamo il Welfare dei Diritti” e in quell’occasione il Presidente dell’Ordine Nazionale degli Assistenti Sociali, Gianmario Gazzi, ha presentato la seconda edizione del Premio IRS–CNOAS-PSS “Costruiamo il Welfare dei diritti sul Territorio”, invitando a presentare, per Prospettive Sociali e Sanitarie, esperienze innovative nel campo del Welfare, che rispondessero ai criteri elencati nel bando, con l’obiettivo di dare visibilità e valorizzare buone pratiche istituzionali, organizzative, operative, professionali, oggi in atto sui territori.

Il Premio aveva già visto una sua prima edizione nel 2014, che ha consentito la selezione e la pubblicazione di 10 articoli vincitori nel 2015. Tali articoli, pubblicati su PSS, nel corso dell’anno sono poi stati raccolti in un Quid Album disponibile in pdf: Francesca Susani (a cura di), Costruiamo il nuovo welfare. Esperienze di innovazione sociale nei territori, 2015.

La seconda edizione si è conclusa il 30 settembre con il termine per l’invio dei contributi. Le numerose esperienze che si sono proposte sono state valutate da una commissione composta da ricercatori Irs-redattori PSS e consiglieri Cnoas. Si tratta di contributi tutti interessanti, che raccontano come il welfare sociale in molti territori del nostro paese oggi, pur in una difficile fase di contrazione delle risorse e di frammentazione, è anche ricco di creatività e dinamismo, e può costruire nuove prospettive e possibili scenari di sviluppo e miglioramento. I vincitori sono stati identificati e tutti i candidati hanno ricevuto una comunicazione ufficiale.

I criteri di ammissione

Per essere ammessi, i contributi dovevano rispondere ad almeno 2 dei seguenti criteri:

  1. Attenzione e sviluppo dell’efficacia di servizi e prestazioni
  2. Equità, rispetto e soddisfazione dei diritti
  3. Coerenza tra analisi dei bisogni, progetto e intervento
  4. Promozione di esperienze di Welfare comunitario integrato

I contributi vincitori del Premio

  • E. Allegri, A. de Luca, M. C. Bertocci, S. Gallione, Università del Piemonte Orientale, “Diversamente esperti: la partecipazione dei cittadini utenti e dei familiari nella formazione universitaria dei futuri assistenti sociali. Analisi di una innovativa esperienza italiana”
  • M. Andreazza, G. Luigi Risso, Provincia di Torino, “Un sistema integrato per l’assistenza familiare: la sperimentazione dei Progetti AFRI nel territorio della provincia di Torino”
  • S. Barco, G. Busia, M. Fasciolo, Cissaca Alessandria, “La bottega delle reciprocità. Pratiche di welfare societario per la valorizzazione dei saperi e gli scambi tra le generazioni”
  • G. Esposito, C. Melani, E. Bertusi, Distretto Socio-Sanitario 18, Provincia di La Spezia, “Cambiamento organizzativo ed apprendimento permanente: l’Osservatorio del Cambiamento Sociale del Distretto Sociosanitario 18 nella Provincia della Spezia”
  • L. Golino, M. Lenarduzzi, R. Orlich, Azienda per l’Assistenza Sanitario n.5 Friuli Occidentali di Pordenone, “Le unità educative territoriali: un’alternativa possibile al centro diurno per disabili”
  • Gruppo di lavoro della Regione Piemonte, “Il budget di salute per persone con bisogni complessi negli interventi integrati di assistenza primaria”
  • C. I. Laini, S.A.R.A. Donne senza paura, “SARA. Donne senza paura: Un Servizio del territorio milanese dedicato alle donne in difficoltà”
  • E. Meroni, Comuni Insieme, “Le riunioni di famiglia”
  • V. Riva, Comune di Besana Brianza; S. Volontè, Cooperativa Il Mondo di Emma, “Un progetto di Housing sociale: fondo di garanzia per la morosità”
  • C. Zanetti, M. Bergamini, Comune di Trieste; A. Zanin, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, “Oltre le barriere: il portale informativo Trieste per Tutti”

Da gennaio 2017 Prospettive Sociali e Sanitarie inizierà a pubblicare i contributi vincitori che verranno poi raccolti in una nuova pubblicazione della collana “I Quid”.

I vincitori del Premio IRS – CNOAS – PSS. Costruiamo il Welfare dei Diritti sul Territorio, riceveranno un abbonamento omaggio alla nostra rivista e saranno ufficialmente premiati nel corso di un evento pubblico di PNOAS e PSS nella prossima primavera.

Desideriamo ringraziare il Cnoas, nostro partner per la seconda volta di questa iniziativa, che ci ha affiancato nella definizione dei criteri valutativi e nella lettura e identificazione dei contributi vincitori. Desideriamo inoltre ringraziare tutti i professionisti del sociale (assistenti sociali e non) che hanno risposto alla nostra iniziativa e che ci hanno proposto le loro esperienze. Oltre ai vincitori, come detto, la qualità generale delle proposte è stata elevata e ciò consentirà di dare spazio sulla rivista nel corso del prossimo anno non solo ai vincitori ma anche ad altre esperienze significative, al fine di alimentare il dibattito e la sensibilità dei lettori di PSS verso le opportunità di crescita e sviluppo del “Welfare dei diritti sul territorio”.

Il bando è disponibile a questa pagina. Per informazioni: Francesca Susani (pss@irsonline.it)

*Istituto per la Ricerca Sociale e caporedattrice “Prospettive Sociali e Sanitarie”